Mercedes-Benz alla 1000 Miglia 2018

Eventi

La 1000 Miglia è uno tra i principali eventi nel calendario internazionale delle vetture classiche. Anche quest’anno, nella ‘Corsa più bella del mondo’, in programma dal 16 al 19 maggio 2018, Mercedes-Benz si conferma sponsor automotive. Quasi 90 anni di storia uniscono Mercedes-Benz e la 1000 Miglia e tra i principali successi della Stella spiccano la vittoria di Rudolf Caracciola nel 1931, primo pilota non di origine italiana ad aggiudicarsi la gara, e il record di Stirling Moss, che nel 1955 ha dominato la classifica generale con un tempo tuttora imbattuto di 10 ore, 7 minuti e 48 secondi.

Anche quest’anno, in qualità di sponsor automotive della 1000 Miglia, Mercedes-Benz promette momenti magici agli appassionati del Motorsport storico, sulle tracce di questa leggendaria competizione. La Stella, infatti, rinnova una partnership di eccellenza all’insegna della continuità e si conferma tra i protagonisti dell’evento. Quattro intense giornate, dal 16 al 19 maggio 2018, in un percorso che da Brescia porterà i partecipanti fino a Roma e ritorno, per un totale di circa 1.600 chilometri.

La partecipazione di Mercedes-Benz Classic con vetture esclusive della propria collezione rappresenta da sempre uno degli highlights più attesi della 1000 Miglia. Nel 2018 sarà possibile ammirare al nastro di partenza un importante schieramento di modelli: dalla SSK (W 06), alla 220 “Ponton” (W 180), passando per la leggendaria 300 SL ‘Ali di gabbiano’ (W 198) e la 190 SL (W 121). Al volante di queste icone senza tempo ambassador di Mercedes-Benz Classic e grandi appassionati della Stella. L’edizione attuale della 1000 Miglia, come rievocazione storica, si svolge su un percorso strettamente ispirato alla corsa originale. La partecipazione è riservata a modelli d’auto che, dal 1927 al 1957, hanno partecipato alla 1000 Miglia dell’epoca.

Mercedes-Benz e la 1000 Miglia sono strette da un legame molto forte. Il marchio tedesco ha fatto il suo debutto nella gara del 1930, quindi praticamente fin dalla sua prima edizione. Un esordio che vide Rudolf Caracciola e il copilota Christian Werner sesti al traguardo su una Mercedes-Benz SSK (Super-Sport-Kurz, ovvero supersportiva corta). Solo un anno più tardi Caracciola vince la 1000 Miglia del 1931, insieme al copilota Wilhelm Sebastian sul modello perfezionato Mercedes-Benz SSKL (Super-Sport-Kurz-Leicht), una supersportiva con passo corto e leggera): è il primo pilota non italiano a vincere la competizione.

La 1000 Miglia del 1952 porta sulle strade della 1000 Miglia la 300 SL (W 194), prima vettura da competizione sviluppata dalla Casa di Stoccarda dopo la Seconda Guerra Mondiale. Karl Kling e il copilota Hans Klenk arrivano secondi con la SL nuova di zecca. Nel 1955 Stirling Moss e Denis Jenkinson, a bordo di una 300 SLR (W 196 S) conquistano la vittoria generale davanti al compagno di scuderia Juan Manuel Fangio. Nella stessa gara, le 300 SL ‘Ali di gabbiano’ (W 198) conquistano la vittoria nella categoria delle Gran Turismo da oltre 1.300 cc di cilindrata, e la 180 D (W 120) si aggiudicano una tripla vittoria nella categoria delle vetture con motore Diesel. Nell’edizione del 1956 anche la 220 “Ponton” (W 180) e la Mercedes 190 SL (W 121) ottengono il proprio successo alla 1000 Miglia.

Il legame tra il marchio e la tradizione di questa gara è sottolineato anche dal rapporto di collaborazione tra Mercedes-Benz Classic e il Museo 1000 Miglia nello storico complesso monastico di Sant’Eufemia della Fonte, alle porte di Brescia.


Fonte: mercedes-benz.it